LETTURA PERSONALE DEI TAROCCHI

La lettura dei tarocchi è una pratica antichissima e solo nella metà dell'Ottocento con l'occultista Eliphas Levi (pseudonimo di Alphonse Louis Constant), che indicava l'origine dei Tarocchi nella Cabbala ebraica. Fu Levi a distinguere le 78 carte del mazzo in "Arcani maggiori" e "Arcani minori". I tarocchi sono formati da 78 carte, dette anche "lame" a partire dall'esoterista ottocentesco Paul Christian (pseudonimo di Jean-Baptiste Pitois), seguace di Court de Gébelin ed Eliphas Levi. Il gruppo degli "Arcani maggiori" è costituito da 22 carte illustrate con figure umane, animali e mitologiche, anticamente chiamate "Trionfi". Il gruppo degli "Arcani minori" consta di 56 carte suddivise nelle 4 serie di semi della tradizione italiana: denari, coppe, spade e bastoni (anche se, in alcuni casi, i nomi dei semi si adattano alla tradizione locale). Ogni serie, costituita da 14 carte, include 4 figure, definite anche "onori" o "carte di Corte" (Fante, Cavaliere, Regina e Re), e 10 carte numerali.

 

Ci sono molti tipi di tarocchi con diverse origini. Le cartomanti sono coloro che sanno leggere i tarocchi attraverso una sensibilità innata che gli permette di entrare non solo nelle carte con cui collabora come alleate perfette, ma anche nell’anima del consultante che richiede la lettura.

 

La lettura dei tarocchi può essere di grande aiuto per conoscersi meglio, soprattutto nei momenti bui dove c’è bisogno di un consiglio, una luce, una guida che illumini il cammino.

 

La consultazione dura dai 30 ai 60 minuti, anche a distanza per telefono.

 

SI prenota il consulto precedentemente con la responsabile Cinzia, si riceve la lettura personalizzata generale o su temi specifici.

 

Per informazioni riempire il formulario.

 

 

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti