IL CAOS CHE SVILUPPA LA COMPASSIONE CHE E' L'AMORE PIU' GRANDE- OLLìN

Il 2 settembre alle 7.22 c'è stata la luna piena nel segno dei pesci. Ogni luna piena fa emergere qualcosa, fa uscire allo scoperto una verità' che è rimasta in incubazione 28 giorni. Il segno dei pesci ci porta a distaccarci dalla realtà, è quella parte di noi che si vorrebbe rifugiare in un Mondo ideale, dove le cose accadono come le vorremmo idealmente, in una frequenza dove il male non esiste, dove tutto è luce e amore.

 

Chi proclama questo non vive in questo Mondo e ha bisogno di tornare con i piedi per terra. Chi vede solo la luce non sta nella realtà e non può condurti alla libertà, né ad attraversare ciò cui siamo richiamati in questi tempi a vedere, sentire, toccare, sommergerci e svelare. E per questo siamo nel caos, un processo necessario per riportare un nuovo ordine nel Mondo.

 

Il caos è quando nulla è più vero, tutto si contraddice, tutto è nebuloso e insensato. Non possiamo più usare gli occhi di prima per vedere la verità, non possiamo più aggrapparci a nulla e questo grande ignoto che resta fa paura. L'energia dei pesci, che tutti abbiamo nel nostro tema e infatti tutti manifestiamo in qualche ambito del nostro carattere, entra in gioco per creare più nebbia ancora, per aumentare la confusione, per non farci più avere appigli esterni, ne controllo sugli eventi. Non siamo noi che controlliamo, stiamo tutti fluendo con un andare che è guidato da ben altro e che rimane misterioso.

 

Quanta fede hai in ciò che accade? Quanto sei rispettoso dell'opinione altrui nonostante non la condividi? Quanto ancora cerchi una verità assoluta e ti ergi sopra chi la pensa diversamente? Quanto riesci a sentire anche la paura dell'altro/a, il suo dolore e rispettare il suo processo? Quanto sei nella realtà? Quanto riesci a sentire le tue paure, dolore e processo?

 

Inutile dire che è evidente che un pò di compassione dobbiamo iniziare a svilupparla dentro altrimenti è inutile riempirsi di grandi parole se non le incarniamo.  Inutile parlare di nuovo mondo e di nuova era se ancora sappiamo solo parlare e additare, se non possiamo comprendere che ognuno ha una sua libertà di pensiero che è giusto che rispetti? Non dobbiamo pensarla uguale per forza, l'amore va oltre la forma e così la vita stessa va oltre il bene e il male che li include.

 

Sei libero/a di pensare quel che vuoi e di sentire quel che senti. Nessuno deve convincerti del contrario, ma può essere interessante ascoltare altre opinioni di cui non devi avere paura, non ti tolgono niente. E' tempo che ognuno si affidi al proprio sentire alla chiamata a ciò che gli sembra vero. E che questo venga rispettato. Non dobbiamo essere d'accordo per forza. L'amore è ben altro. Posso lasciarti libero/a di percorrere la tua via, perché ognuno ora è chiamato a farlo perché ha esperienze specifiche per arrivare dove l'anima chiama. L'amore non ha forma. Inutile volerlo incastrare dove non ci sta. Inutile voler essere quelli che dicono sempre si quando dentro senti NO. Anche i no fan parte dell'amore. Ma dipende come li esprimi.

 

Il caos sta creando uno spazio vuoto dove non ti puoi più aggrappare. Devi entrare in te, in quel vuoto, in quell'annullarti e dissolverti per tornare a rinascere nella nuova forma. C'è chi riesce più facilmente e chi ha tante resistenze, la storia di vita da lasciar andare è forte è tutto ciò che hai creduto di avere e invece..., è stata solo un pezzo di esperienza che può cambiar radicalmente. E' lo Spirito che chiama, ad aprirti a qualunque cosa e starci dentro. A evitare di giudicare sempre e portare lo sguardo su di te...ognuno DEVE vivere il proprio e se coincide sarà una gioia, altrimenti. chissà che ci rincontreremo in un altro tempo e spazio, dove può accadere la nostra riunione, in altri termini, in altre forme.

 

E' tutto possibile, ma adesso il caos va attraversato. Quanto riesci a stare nella realtà, nonostante tutto, è la grande prova che ti radica nell'umano divino che sei. Osserva, fermati, guarda...non devi scegliere ora, lascia che la tempesta sposti, distrugga, cambi e poi lasciala passare. Solo dopo potrai vedere con chiarezza cosa resta. Affidati che l'Universo sa bene cosa sta facendo, è guidato dall'amore e non può fare male se non per condurti dove puoi fiorire. Dove sei stavi sfiorendo, stavi usando una forma che non ti apparteneva più.

 

Lasciati condurre...

 

Francesca Ollìn

 

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra 

 

www.semidiluceblu.it

www.aomiaccademia.it

@ollin_semidiluceblu (instagram)