IL GRANDE SALTO: L'INIZIO DEL DISSOLVIMENTO DELL'UMANITA' DI OGGI - OLLìN

I tempi sono maturi anche se dentro non ci percepiamo così. Abbiamo bisogno di noi stessi e di concentrarci su ciò che veramente è importante per noi perché il processo, adesso, è davvero potente e abbiamo una grande possibilità di "distruggere" tutto ciò che ci separa dall'amore. Stiamo cambiando programma ed è curioso come escano tante situazioni estreme che ci chiamano a praticare l'apertura del cuore e l'accoglienza (e non mi riferisco al buonismo), ma all'alchimia più potente che l'umano possa fare, altrimenti questo passaggio sarà durissimo da attraversare. Io comprendo molti di voi che mi scrivono chiedendomi come gestire quello che si risveglia dentro, non ho una risposta per tutti, è un cammino e chissà che questo momento faccia prendere consapevolezza del punto in cui ognuno di noi è,  e dove, magari, ancora abbiamo bisogno di scardinare qualcosa di radicato e che abbiamo bisogno di aiuto.

 

L'educazione emotiva e mentale richiede tempo, dedicazione e aiuto. Adesso possiamo davvero guardare cosa si risveglia e comprendere che il cammino è guidato da queste emozioni che ci portano in contatto con delle parti di noi che sono perfette così e che chiedono una liberazione, riconoscimento, amorevolezza e accoglienza.  Non sono giudicabili, sono naturali. Se le lasci esprimere avranno ondate molto più delicate perché vengono accettate.

 

Ma facciamo un passo avanti..... che sta accadendo a livello Mondiale? Siamo in una specie di assedio di cui non sappiamo assolutamente quale sia il grande progetto che ci sta dietro e difficilmente lo sapremo. Qui non si tratta di complottismo, ma di ciò che realmente accade e che viviamo tutti come l'inizio di un grande salto che non sarà per nulla semplice da vivere e attraversare. Per questo, spesso, in questi anni, abbiamo detto (io e altri colleghi) che bisognava prepararsi perché quando la vita chiama bisogna rispondere e usare gli strumenti che abbiamo imparato nel tempo. A questo serve il percorso personale o spirituale come molti lo chiamano. 

 

Siamo solo all'inizio e questo processo durerà molto tempo. Abbiamo una possibilità di fare un salto come umanità, ma non è nemmeno detto che ci si riesca. Ora io vi posso raccontare molte storie come già le leggete in giro...storie rosa di quinta dimensione...ma ahimè non è proprio così. Ora siamo in terza e ancora rispondiamo alle leggi di questa dimensione densa e dolorosa e sembra che veniamo a "risolvere" queste situazioni ancora per un pò.

 

Il problema principale è che siamo sotto IPNOSI. Ci rendiamo conto che la maggior parte dell'umanità è in ipnosi perché non è presente a se stessa. Questo è il primo vero e unico passo da fare e coltivare dentro di noi. Dove pensiamo di andare in questo stato? Non abbiamo idea di quale piano gigantesco stia venendo messo in atto, tante cose non tornano ma non si sa...l'unica cosa è che con la paura hanno dominato l'Universo! ATTENZIONE...come si esce dalla paura? Sviluppando cuore che non è altro che PRESENZA a se stessi. 

 

Ho tanto parlato di accorgersi di sè nel 2019 in particolare....di stare attenti ai propri processi, pensieri, film mentali, ruoli, proiezioni (ci ho scritto anche un libro), bisogni... questo è essere presenti, in osservazione critica di noi stessi che non vuol dire giudicante. Siamo presenti per uscire dal sogno che viviamo e nutriamo e che ci illude continuamente per poi deluderci per qualcosa che esiste solo nella nostra mente. ATTENZIONE!!!! Questo salto non sappiamo se lo faremo, ma dipende solo da noi. Da quanto davvero decidiamo di impegnarci a deprogrammare la nostra mente con la presenza a noi stessi e usare la consapevolezza per ciò che realmente serve: APRIRE GLI OCCHI e poter scegliere dalla verità.

 

Ci stiamo dissolvendo da quello che siam stati finora ed è chiaro che questo passaggio deve essere forte. Nessuno può prevedere cosa esattamente può succedere, ci sono tante informazioni e dati ma tutto molto confuso e comunque non completo. Possiamo anche continuare a dire che è tutta un'illusione, Maya, ma questa illusione esiste perché la creiamo noi e se non siamo presenti Maya si impossessa di noi e ci inghiottisce, questo può accadere. 

 

Resta presente. Non devi cambiare nulla. Solamente accorgerti di te, dei tuoi conflitti, di quanto ti giudichi, ti massacri, ti saboti, ti rifiuti, ti abbandoni, ti blocchi. Ogni volta che lo fai e ti accorgi puoi cambiare qualcosa verso di te. Lo vedi negli altri, ma sono il tuo specchio, cosa significa? Ti senti giudicato ma sei tu che ti giudichi. Ti senti rifiutato ma che parti di te rifiuti? E così via....quando dico la via d'uscita è dentro....vedi negli altri SOLO ciò che sei tu....non puoi vedere altro perché quello conosci, è la tua Matrix che proietti fuori. Questo ti fa capire quanto sia importante deprogrammare dentro di te, ORA. Non c'è più tempo..ora siamo chiamati ad agire dentro, nella nostra torre di controllo personale...è dentro di noi.

 

Non pensate che sia semplice ci vuole pratica continua... ci vogliono strumenti veri, il resto non vi servirà. E se non li ricordate o non li avete andate dalle persone che possono insegnarveli davvero, ma ora c'è bisogno di strumenti concreti!!!!!

 

Io lo ripeterò all'infinito...credo che quasi tutti i miei post e articoli lo ripetano..comprendo che non è sufficiente se poi ce ne stiamo ancora nel nostro tran tran e non portiamo queste cose davvero nella vita quotidiana e ci sforziamo di fronte a un collettivo che è molto potente. Ma quell'eggregora l'abbiamo creata noi insieme e ora possiamo dissolverla, proiettando altro...uscendo e lavorando sulla paura e su ciò che si risveglia.

 

Poi è anche chiaro che ad un certo punto...quando impari la resa rimanendo nella tua presenza attiva...sai che tutto questo è nelle mani di qualcosa di molto più grande che ci conduce: "Sia fatta la tua volontà".... a ciò che di più grande ci conduce. Mi affido.

 

Presto altre news.

 

Ollìn

 

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra