PLENILUNIO DEL 14 SETTEMBRE 2019: LE EMOZIONI CHE GUARISCONO - OLLìN

Il 14 settembre alle 6.33 ora italiana c'è stato il plenilunio che è un grande attivatore emozionale portando alla luce (Luna piena) ciò che nell'inconscio si muove. Le emozioni, infatti, sono le nostre fedeli alleate e il nostro modo di portare al conscio ciò che è stato nascosto (ombra) nel nostro inconscio. Sono il ponte tra il corpo e la mente, tra la pancia e la testa.  Quando un'emozione si attiva avviene un cambiamento di stato che ci permette di rispondere a uno stimolo esterno, sia esso una situazione, persona ecc.

 

Nessuno ci insegna come usare la nostra intelligenza emotiva. Spesso nelle mie sessioni individuali spiego come il corpo emotivo non maturi come quello razionale che, invece, riceve insegnamenti a scuola, si "allena" costantemente. Per questo, troviamo persone adulte con corpi emotivi di adolescenti e per questo, è fondamentale attrezzarsi da soli e imparare la gestione emotiva e il suo funzionamento, al fine di non subirlo ma di usarlo a nostro favore.

 

Siamo Esseri meravigliosi, l'umano è davvero incredibile e perfetto, ma se non sappiamo come funzioniamo saremo sempre nell'illusione di condurre le nostre vite senza avere mai veramente le redini in mano. Infatti, è il nostro inconscio a condurre ed è proprio quella parte di noi che non controlliamo razionalmente e che è stata chiamata OMBRA.

 

Attivazioni emotive forti sono tipiche di questi giorni e tempi, questo perché vi è una vera e propria sollecitazione del nostro inconscio che ci permette di "VEDERE" ciò che è nascosto ai nostri occhi.... è sicuramente un tempo EPOCALE per chi è davvero disposto a sporcarsi le mani per la propria libertà. Sono sempre più certa che la vita sulla terra è e può essere davvero libera, godereccia e piena d'amore se solo imparassimo ad essere umani perché al momento qui siamo e qui staremo ancora un pò, allora, tanto vale imparare.

 

Ecco che quando si espandono le energie della luce e dell'ombra possiamo provare, allenandoci a farlo. Ciò che chiamiamo ombra non ha nulla a che vedere con demoni o entità maligne, è solo una parte di noi autentica, vera che racchiude la nostra fragilità e ciò che l'ha causata. La vulnerabilità sta nell'ombra, la nascondiamo anche a noi stessi e pretendiamo che gli altri la accolgano, ma come fanno? pretendiamo che altri se ne prendono cura, ma come fanno? Non sanno nemmeno cos'è!!! e sei TU che devi iniziare a renderti autonoma nella cura di te stessa che non significa non avere relazioni, ma cambiare il modo di amare quelle parti "deboli", fragili, delicate che ti appartengono è fondamentale perché solo così impari davvero cos'è l'amore.

 

In quello spazio siamo accoglienti, siamo sensibili, siamo delicati, siamo amorevoli...non è quello che cerchi disperatamente fuori? In quello spazio che rinneghi perché sei fragile  e non sei comoda c'è l'amore che cerchi fuori. C'è la comprensione che cerchi fuori. C'è la compassione e l'accettazione che cerchi fuori. Ma devi partire da te e se non sai farlo puoi imparare.

 

Ora attenta Anima perché chi invece usa la fragilità per manipolare rimane incastrato in se stesso e diventa la vittima del Mondo... anche questo fa parte della nostra ombra e dipende da quali strategie abbiamo creato da piccoli per difesa.  E' un lavoro sottile quello su di sè, di continuo accorgersi di dove siamo, cosa accade, che strategia abbiamo creato su noi stessi e che, quindi, applichiamo agli altri. 

 

Qui è tempo di amare e accettare tutto senza se e senza ma, perché la vita è un sali e scendi e va vissuta così com'è. Unire nello Spirito accettando le diversità che non devi per forza sposare, ma rispettare. Ognuno ha un percorso da fare che non è per nulla semplice e va compreso. Non possiamo fare il lavoro degli altri per fuggire dal nostro.... in genere questo accade. Possiamo essere un caro esempio e accorgerci di noi sempre di più. A volte riesce a volte no, ma così è la vita e il vivere. Oggi l'umano ha una grande possibilità!

 

Le emozioni possono guarirci se impariamo a usare quel balsamo di cui siamo infiniti produttori..... le emozioni ammalano (sintomi fisici, attacchi di panico, ansia, pressione alta e molto altro) se non vengono ascoltate, espresse, comprese e seguite. Vanno vissute e lasciate andare perché guidano il tuo cammino, ma se le reprimi diventano violente e ti portano nei picchi di disequilibrio distruttivo.

 

Buona Lunona dorata!

 

Ollìn

 

"Le emozioni sono le uniche a cambiarti, e lo fanno in un istante, e tanto più intensamente accade, tanto più rapidamente ti cambiano."

 

Tratto dal libro "Emozioni che curano" Erica Francesca Poli