GLI SPECCHI: DAL MICRO AL MACRO - OLLIN

Sappiamo tutti cosa sta accadendo nel Mondo ma, apparentemente, nel nostro quotidiano nulla cambia. Per questo mi sento di parlare degli specchi, di cui dovremmo già essere degli esperti, ma, purtroppo, sembra che facciamo davvero fatica a vederli finché non li sperimentiamo sulla nostra pelle. Sperimentare che cosa? quando cambi tu cambiano automaticamente i tuoi specchi, quindi, per fortuna, nulla dipende da fuori ma tutto da dentro.

 

Nei miei corsi parlo sempre dell'importanza dell'entanglement (https://www.scienzaeconoscenza.it/blog/scienza_e_fisica_quantistica/cos-e-entanglement-meccanica-quantistica) e di osservare come non siamo solo Anime individuali, ma sempre legate a un collettivo che io chiamo Anima famiglia, per quanto riguarda i nostri genitori, la città e la nazione dove nasciamo e così via fino ad arrivare al Pianeta e alla Galassia, dal micro al macro, appunto. Noi facciamo parte del tutto per livelli, dal più piccolo al più grande e le memorie dei diversi livelli ci appartengono, ci influenzano, ci danno un'identità su cui stiamo lavorando continuamente.

 

Quando decidiamo di cambiare qualcosa nel sistema Anima individuale, stiamo necessariamente influenzando ed essendo influenzati dai diversi sistemi Anima collettivi. In questo modo sentiremo una resistenza a noi aliena o almeno a noi apparentemente sconosciuta e deriverà proprio da questo, da un sistema che, in qualche modo, ha trovato un equilibrio attraverso un ordine e che per cambiare deve rompere l'ordine per poi ritrovarne uno nuovo e questo avviene passando, inevitabilmente, per il caos.

 

Così i sistemi evolvono, ma i primi individui che iniziano a volersi liberare e indurre alla creazione di un nuovo ordine, sono destinati a sentirsi i traditori di un sistema. Se guardiamo i grandi rivoluzionari, possiamo comprendere a cosa mi riferisco...e proprio stamane pensavo alla bella e forte Giovanna D'Arco a cui mi sento profondamente legata. Persone come lei sono riuscite a portare una nuova informazione al sistema e molti altri hanno fatto la stessa cosa. Persone come lei mostrano la parte di noi che vuole liberarsi ma che ancora è imprigionata nel vecchio sistema, perché per farlo lo devono tradire.

 

Tutto questo vuole dimostrare come stiamo sempre e continuamente proiettando fuori ciò che abbiamo dentro. La realtà, quindi, non è altro che lo specchio delle mie brame, lo chiamo così perché è uno specchio magico che se imparo a comprendere, vedere e usare, mi permette di ritornare a prendere le redini della matassa, che si trovano dentro di me, in mano e collaborare attivamente al disegno della nuova realtà. Così, non solo i miei genitori e la mia famiglia parlano di me e di cosa mi porto dietro da liberare e trasformare, ma anche nel macro trovo me stessa, nei governi, nelle leggi, nel sistema più grande che coinvolge le masse. Allora comprendo che ciò che accade a livello macro mi rispecchia e come me, rispecchia altri milioni di me che potranno trovare una nuova informazione se io, per prima, inizio a cambiare le credenze dentro e mi do la possibilità di pensare che la realtà sia davvero diversa. 

 

Tendenzialmente, come spiegavo all'inizio, io farò fatica a vedere le cose in modo diverso perché non ci crederò, ma persistere nel provarci è fondamentale perché ciò che è fortemente radicato fa davvero fatica a cambiare punto di vista. Noi, però, veniamo qui con una certa memoria e consapevolezza ed inevitabilmente, durante gli anni, cambiamo punto di vista grazie alle esperienze che facciamo nella vita. Siamo tutti più maturi ad un certo punto ma spesso, non basta per stare meglio e trovare un equilibrio stabile.

 

La storia ha sempre dimostrato che nell'evoluzione, grandi credenze e certezze sono poi state cambiate dai rivoluzionari che hanno dimostrato il contrario e, per questo, sono anche stati uccisi. Allora arriva il momento di comprendere come funziona e come specchiarci, perchè questi sono davvero lo strumento migliore che abbiamo per conoscere la nostra ombra, ciò che rimane in ombra, non perchè sia negativa, anzi. Ciò che rimane in ombra nasconde ciò che siamo venuti a trasformare e si proietta continuamente fuori di noi. 

 

Osserva: cosa non ti piace degli altri, critichi?giudichi? ti senti attaccata? ti senti giudicata? ti senti umiliata? denigrata? non valorizzata? quali sono i tuoi valori e quale la tua scala di valori che assumi nella vita? quanto ti ami? quanta importanza ti dai? quanta pace vuoi per te e i tuoi amati? insomma tutto questo dipende da te...dipende da quanto tu giudichi, denigri, non valorizzi, critichi, ami te stessa...allora se cambi questo su di te cambierà la tua vibrazione e inizierai ad attrarre persone e situazioni diverse....lo stesso accade con i propri genitori o mariti e mogli. Hai mai notato che se lavori su di te poi le persone, che apparentemente non han fatto nessuna presa di coscienza, cambiano con te? come mai? questo è l'entanglement! I sistemi si influenzano energicamente, in modo così sottile che la sola presa di coscienza tua può provocare un'onda di cambiamento sugli altri. Pensa quanto è potente tutto questo.

 

Io sono sicura che questa informazione che tutti pensano di conoscere, pochi la mettono in pratica. Siamo continuamente immersi nella scuola di vita. La consapevolezza non si prende in due giorni di corso o in un ora di sessione, ma vivendo la vita di tutti i giorni con attenzione e presenza, osservandoci e imparando a migliorarci laddove osserviamo un limite o un malessere interiore. Spesso non vogliamo vederci...e come pensiamo di vedere gli altri o la realtà fuori? ricorda che l'unico modo per iniziare un vero miglioramento è riconoscere ciò che c'è bello o brutto che ci sembri.

 

Tutto il resto lo teniamo così com'è. Teniamo ciò che ci riempie, che ci nutre, che ci dà gioia perché questo è amor proprio....teniamo ciò che amiamo e lo nutriamo, coltivando ogni seme, ogni rapporto con amore per farlo crescere e brillare.

 

Possiamo davvero fare la differenza...diventare Maestri di noi stessi significa disciplina e presenza in ciò che viviamo e siamo. Prendendo le cose per ciò che realmente sono sarà più facile. Ringraziando i Maestri che incontriamo ogni giorno nel nostro cammino, iniziando dai genitori che vengono a darci le migliori lezioni di vita, così tutti gli altri sono un tesoro da accogliere e da conoscere perché ci permettono la trasformazione che abbiamo scelto di venire a fare.

 

Io so che è possibile un Mondo migliore perché dentro molti di noi esiste già, va solo trasmesso sempre a più persone in modo da viverlo tutti insieme. Purtroppo ciò che avverrà potrebbe farci passare ulteriormente per fossi oscuri, perché la purificazione deve avvenire in tutti e a un livello molto profondo. Anche questo passaggio sarà necessario per creare grandi maestri, ma tutto dipenderà dal micro di ognuno di noi!

 

"Sii il cambiamento che vuoi vedere nel Mondo" Gandhi.

 

Diventa ciò che vorresti vedere fuori di te e tutto cambierà come desideri tu. Smetti di delegare il potere fuori...le briglie del gioco le hai dentro.

 

Buon lavoro!

 

Ollin