ECLISSI DI SOLE PARZIALE DEL 15 FEBBRAIO 2018: LA LIBERAZIONE DELL'ANIMA - RITUALE - OLLIN

Alle porte di questo evento, dopo mesi di profonda densità interiore, dove ci siamo ritrovati in contatto con le profondità della nostra Anima, situazioni, emozioni, sentimenti, pensieri, credenze limitanti che derivano dal passato più remoto e che ci danno la possibilità di chiudere un grande ciclo che per alcuni, riguarda davvero tanti tanti millenni indietro mentre per altri, riguardano comunque le radici che richiedono liberazione.

 

Siamo davanti a un nuovo inizio, uno dei tanti che in questa vita ci troviamo a vivere, dopo settimane confusionali, di nervosismo, di caos mentale ed emotivo, di alti e bassi instabili che ci fanno andare avanti e indietro come nelle giostre, chi ha preso decisioni improvvise attenda un attimo, perché la foga del momento dovuta all'energia in eccesso potrebbe aver portato a un si o un no troppo impulsivi.

 

Ciò che si è risvegliato è ciò che abbiamo da risolvere, trasformare, mettere in moto per creare ciò che la nostra Anima ha scelto da molto e molto tempo, ancora prima di venire al Mondo con un corpo fisico. Non ricordiamo con la mente ma il cuore sa e proprio il cuore è il luogo dove risiede l'Anima che ha scelto di risvegliarsi e ricordare in un dato momento e di iniziare ad esprimersi più liberamente, riconoscendo la meraviglia che abita in noi, riconnettendoci con lei, grande guerriera piena id amore che per evolvere, sceglie una vita piena di ostacoli e difficoltà, dove dimentica chi è per riscoprirlo in modo più ampio ed elevato.

 

Questa Anima che fa parte di un piano più vasto, più grande, un frammento del nostro Spirito che esiste in un livello abitato dall'amore incondizionato di altissima frequenza, dove le polarità diventano UNO e si accolgono a vicenda con amore per creare il flusso energetico divino.

 

Oggi e con questa eclisse, un ulteriore grido che emette la nostra più profonda essenza: "Liberami tu che mi abiti e mi imprigioni".

 

Siamo allo scoccare del nuovo ciclo, un impulso prorompente ci dice che è ORA il momento giusto per lasciar andare, per mettersi in gioco, per sperimentare ciò che sentiamo dentro e abbiamo lasciato tacere per così tanto tempo, è ora che ritroviamo quel dialogo, che ascoltiamo e che apriamo la porta della nostra casa che vive dentro di noi, per farla diventare un luogo accogliente e amoroso per chiunque si avvicini, ma soprattutto, per noi.

 

Cosa non hai ancora il coraggio di fare? cosa senti finalmente di meritare che non ti dai? cosa urla il tuo cuore da tempo e non sei ancora riuscito a dargli? tu lo sai che quando ti connetti all'amore vero il tuo corpo diventa un fotone e si nutre di energia pura che lo cura, lo ringiovanisce, lo rende eterno. Proprio così, il corpo, come l'Anima è eterno e tute quelle credenze limitanti lo rendono vecchio e malato. Quanto tempo ancora ci vorrà per sradicare ciò che è tossico e obsoleto? lo scegli tu dandoti la possibilità di credere che non sia come hai pensato fino ad oggi.

 

Il rituale che propongo è molto semplice....è ora che riscopri quel canale di connessione  di comunicazione con ciò che sei veramente.

 

RITUALE: LIBERTA' E RICONOSCIMENTO PER LA MIA ANIMA - ritorno ad essere integro

 

Occorrente:

 

1 candela dorata

1 coppa di sale

1 coppa d acqua benedetta, diamante o di cristalli di quarzo

foglio e penna

una pietra o cristallo che diventerà un amuleto per i prossimi 28 giorni

 

Accendi la candela e disponi tutto il necessario davanti a te. Siediti comodo e respira. Connettiti con l'energia dell'eclisse, della luna e dell'acquario, Urano è il suo Pianeta reggente ed è il Pianeta che distrugge, fa saltare, annichila i vecchi schemi per far spazio a ciò che è nuovo, è vero ed è evoluto.

 

Scrivi sul foglio le credenze limitanti che ti porti dietro: per esempio, tutto ciò che fai e che inizia con DEVO, tutto ciò che credi di te e ti denigra e toglie valore, tutto ciò che senti di non meritare o che non vale, tutto ciò che ti limita, siano situazioni, persone o pensieri o azioni.

 

Metti l'amuleto sul sale e sfregalo bene e lo lasci lì mentre porti le mani al cuore e apri l'invocazione così:

 

"Qui e adesso, per il potere conferitomi invoco, il mio Sè superiore e il mio Spirito a cui sono profondamente connesso, che venga e sia presente perché davanti a te mi inchino e chiedo di aiutarmi in questa riconnessione e che così sia per sempre"

 

Pausa

 

Rimani respirando qualche istante, apri gli occhi e prendi in mano il foglio dicendo: "Quello che qui è scritto che sia cancellato. Che ogni memoria genetica limitante sia cancellata, che tutto ciò che impedisce alla mia Anima di brillare ed esprimersi come Spirito divino venga annullato, qui adesso e per sempre mi pongo al servizio del Bene Supremo e dell'energia di Dio Padre e Madre, così è e così sia"

 

Pausa

 

Brucia il foglio col fuoco della candela.

 

Pausa

 

Prendi il monile/amuleto in mano e lo porgi al Cielo: "Che la Terra e il Cielo entrino in questo amuleto, che il mio Spirito Divino mi possieda ed entri in questo oggetto per proteggermi, per spingermi a sciogliere ciò che mi impedisce di ESSERE divino su questa Terra". Respira e sciacqua il monile/amuleto con l'acqua benedetta dicendo: " Per 28 giorni ti sarai la mia connessione, il mio compagno, ciò che mi aiuta nel mio intento, grazie grazie grazie"

 

Pausa

 

Lo porti al cuore e dici: "Ti ascolto Anima mia, ora puoi parlare, comunicare, agire con la tua purezza. Tutti questi anni di esperienza li riconosco in te come saggezza ed evoluzione come un percorso che merita di essere onorato. Per questo ti porto con me e ti regalo questo spazio dove abitiamo insieme, la nostra casa dove ci sentiamo finalmente accolti, uniti, integrati. Da oggi ti prometto che ti dedicherò del tempo e ti lascerò comunicare dentro e fuori di me, mi affido perché tu mi puoi guidare perché tu mi ami e vuoi il meglio per me...."

 

Rimani in ascolto, dentro di te qualcosa si muove, diventa vive, si fa sentire, parla, forse non attraverso le parole, ma sicuramente attraverso il sentire. Trova uno spazio dentro di te dove ti senti sicuro e comodo, dove ti senti a casa e protetto e chiedi alla tua Anima di incontrarvi lì ogni volta che lo vorrete.

 

Rimani il tempo necessario in connessione con la tua Anima, invitala a vivere sempre dentro di te e a comunicare con te. Lasciati invadere dal senso di pienezza che ti regala questo momento.

 

Pausa

 

Apri gli occhi e ringrazia con tutto te stesso.

 

L'amuleto è pronto da mettere al collo o in tasca per 28 giorni ci dovrai meditare almeno 5 minuti al giorno, entrando in contatto profondo con la parte di te che hai scelto come casa per la tua Anima. Creando così, una connessione profonda e amorosa con te stesso.

 

Il sale e l'acqua rimasti li doni alla Terra con grande gratitudine.

 

In Lak ech!!

 

Ollin