QUANDO NON VI E' ENERGIA DISPONIBILE: STARE DENTRO DI NOI

SIamo in un momento speciale che durerà qualche mese e riesploderà con l'energia forviante delle Eclissi che avremo in Agosto, con tutto lo splendore dell'estate e dell'energia Solare che il 21 di Agosto sparirà per qualche istante, dandoci la possibilità di sigillare la trasformazione che in questi mesi ci viene richiesta.

 

In quanti si sentono stanchi, senza energie, apatici, sembra che non si abbia la forza di far nulla, nemmeno di parlare. Quest'anno che lavoriamo sulle relazioni, con l'energia di Venere in Bilancia, energia che ci chiede si di innamorarci di ciò che facciamo, di ciò che siamo e condividerlo con gli altri in un modo distaccato, equilibrato, senza dipendenze. Questo modo di vivere l'amore, purtroppo, poco comune, richiede un tempo di lavorazione che va a toccare tasti dolenti in ognuno di noi.

 

Se vogliamo parlare della Nuova Terra, dobbiamo accettare, che le dipendenze emozionali ed affettive non sono contemplate e per questo, abbiamo la possibilità di tagliarle tutte, imparando l'arte del lasciar andare e del lasciarsi andare, di avere fiducia in qualcosa di migliore, più adatto a noi....l'anno scorso parlavamo dell'incontro di anime affini, affini nella missione di vita, quest'anno sarebbe stato l'anno dove, finalmente, s'inizia a collaborare con una missione comune e chiara, allineandoci con quello che veramente siamo e veniamo ad apportare alla nostra evoluzione e a quella della Terra.

 

Detto questo, per allinearci con questo tipo di energia (in articoli anteriori parlavamo dell'energia 1, quella Cristica, dell'Unione) c'è un forte lavoro da fare, un lavoro interiore che richiede tempo e molta dedicazione. il percorso spirituale non è facile, soprattutto, in una Società che predilige la parte materiale e che non ci insegna fin da piccoli come usare le nostre emozioni, lo spirito, l'energia.

 

Noi pensiamo che non è mai troppo tardi!!! ed eccoci qui davanti a qualche mese di intenso lavoro interiore!! L'energia disponibile è poca, soprattutto in questo mese di fine Aprile e Maggio, è bene far silenzio, ascoltarsi, è bene entrare dentro e comprendere veramente ciò che vogliamo per noi....fare un riassunto delle lezioni di vita vissute fino ad oggi che ci insegnano, con l'esperienza, a essere persone migliori e più sagge, a usare l'intelligenza emozionale per non ripetere certe situazioni, ma soprattutto, ci da la possibilità di avere fiducia, perchè alla fine, è sempre andato tutto bene, abbiamo imparato tante cose e la nostra vita, oggi, è migliore di ieri.

 

Una cosa, però, ci deve mantenere attenti in questi mesi: si potranno ripetere situazioni del passato, sembrerà di non essere mai andati avanti, sembrerà un dejavu...ma non è così, perchè la nostra reazione sarà diversa, all'inizio ci spaventeremo, ma la nostra coscienza saprà reagire in modo "nuovo", abbiate fiducia....questo sta succedendo solo per farci cambiare l'informazione interiore, quella cellulare, che si modifica in base alle nostre reazioni, pensieri, comportamenti, emozioni.... 

 

Il nostro DNA, infatti, è dinamico.... si modifica secondo l'ambiente dove cresciamo, ma anche secondo i pensieri che abbiamo, Bruce Lipton parla molto di tutto questo, ma non è nulla di nuovo neanche per la scienza meno all'avanguardia. Tutti noi possediamo un corpo di luce che ha la capacità di autorigenerare le cellule, anche quelle neuronali, può autoguarirsi, risvegliando la nostra medicina interiore, può fare cose strabilianti se usiamo le forme di liberazione che gli impediscono di uscire allo scoperto. Cambiando l'informazione delle nostre cellule, attraverso il lavoro personale, cambiamo il DNA dell'individuo che è legato a un patrimonio collettivo che si starà trasformando a sua volta, acquisendo le nuove informazioni. Questa è la più grande responsabilità che ogni Essere ha verso l'umanità intera, è il vero servizio che ognuno di noi viene a fare al Pianeta.

 

Allora, abbiate fiducia nel processo, state nel processo, non uscite dalle emozioni dette "negative" che di negativo non hanno nulla, non scappate davanti a ciò che fa male, cercate di non evitare l'oscurità, perchè è proprio lì che esistono le lezioni migliori, state nella solitudine, nella mancanza, nella tristezza, sentite ogni sensazione, seguite il filo conduttore che vi permette di arrivare all'origine di quell'emozione limitante che vi sta solo cercando di insegnare qualcosa che resterà con voi per l'eternità, adornando il vostro giardino interiore.

 

Nel tempo, infatti,  ho imparato che il nostro giardino interiore è l'unica cosa che nessuno ci può portare via. Momenti come questo servono proprio a togliere le erbacce, seminare nuovi fiori, mettere ordine, cambiare posto ai vasi, magari mettere su una siepe più rigogliosa e meno spessa, lasciar uno spazio per un piccolo dondolo e un tavolino per mangiare i dolci in compagnia.....nel nostro giardino decidiamo noi chi far entrare, ma ricordiamoci che siamo qui per evolvere, non per stare soli, ma per imparare che le relazioni sono libere e rispettose, attraverso le relazioni vediamo se il nostro lavoro interiore è stato fatto bene, il confronto porta a crescita e comprensione....c'è un tempo per stare fuori e un tempo per stare dentro...e quando ci ritiriamo, avremo un giardino colorato e profumato che ci aspetta....ora è il momento giusto per mettere in ordine e migliorare la struttura per far sì che le fondamenta solide permettano una grande costruzione. Buon lavoro giardinieri di vita!!!

 

Ollin