NEL FLUSSO SCEGLI TU.....

Quante volte hai deciso di non entrare nel flusso? e quante volte hai deciso di non uscirne o di non collaborare? Il flusso è un continuo alternarsi di eventi, la vita stessa è un flusso dinamico che fa accadere cose e ti permette di scegliere quali e come vuoi che restino o quando e come vuoi che se ne vadano....è una continua morte e rinascita, rinascita e morte.... lascia un indelebile segno nella tua anima che, nel tempo, può essere assorbito e trasformato in grande saggezza.

 

Poi c'è la paura, quando ci bruciamo, difficilmente, vogliamo rimettere la mano nello stesso focolare e nemmeno in qualcosa CHE CI ASSOMIGLI!!! Allora entra in gioco la vera anima guerriera, poichè guerriero non è colui che combatte la guerra, ma colui che, nonostante le ferite, mantiene il cuore aperto, lo dona a se stesso e a chi incontra nel cammino, perchè un'esperienza sofferta non si ripeterà nello stesso modo, lui sa come viaggia la coscienza e sa che la prossima volta può essere ben diverso, che ogni istante è unico e che l'unica sicurezza che ha, è la continua impermanenza dell'Essere. E' allora che entri davvero nel flusso, non vi è nulla contro cui lottare, non esistono nemici, esistono Maestri ed esperienze, esiste il separarsi per incontrare la nuova via dell'Unione, una sfida dinamica e continua chiamata evoluzione.

 

Per questo siamo qui, ognuno con la propria esperienza, il proprio bagaglio a mano che trascende Kronos (il tempo e il karma), che esiste nell'eterna mutabilità del viaggio. Allora, arriva il momento che l'anima decide di restare (l'atto di nascere è uno di questi momenti), di fermarsi; osserva, sente, vive, pensa e diventa un Essere individuale in comunione con altri simili. Fa una SCELTA. 

 

La scelta di quando, quanto e come vivere un'esperienza, scegliendo un atto di presenza, altrimenti sarà un'esperienza vuota e si dovrà ripetere. Questo è il cosidetto QUI e  ORA, ciò che riesce così difficile a tutti, è, invece, ciò che renderebbe liberi tutti...sembra una parola quasi oscena, parlare di libertà quando il 98% delle persone umane si sentono imprigionate in qualche situazione che, finalmente, si sono creati da soli. Come mai costa tanto riprendersi la responsabiità e la libertà di Essere? Forse non sappiamo realmente che fare quando siamo liberi?

 

Ci sono molti falsi miti su questi concetti, proprio perchè durante il tempo sono stati manipolati e associati a qualcosa di non corretto. Non vi è libertà che non contempli il rispetto di quella dell'altro/a, non vi è libertà che non contempli l'amore e non vi è amore che non sia in presenza, non vi è vita che non sia in presenza, non vi è libertà che non sia in presenza. E allora cosa abbiamo vissuto fino ad ora? abbiamo veramente vissuto? Domande che potrebbero essere agghiaccianti se volessimo rispondere...

 

E il flusso continua, lui di certo non si ferma per noi e per nessuno, è una possibilità che non ha nè tempo nè spazio, è una possibilità eterna e infinita, un frattale di opportunità, sono lì tutte per noi, senza fretta senza scadenza. Veniamo qui a sperimentare pensieri ed emozioni, amore e paura, gioia e dolore. Siamo così fortunati che non ce ne rendiamo nemmeno conto, ci sono miliardi di anime che attendono il loro turno per fare un'esperienza qui, non so ancora bene da cosa dipenda questa fortuna, solo so che è una opportunità preziosa per fare una trasformazione profonda, soprattutto nel momento energetico che stiamo vivendo. Se sperimenti gli inferi, avrai la possibilità di arrivare ai più alti piani del paradiso, più in basso andrai e più ti eleverai, sono parole che, spesso, mi vengono ripetute.

 

La lezione sull'amore che veniamo a fare è ambivalente, come in tutte le dimensioni duali, dove esistono le polarità che si separano per ritrovare un'unione più solida e consapevole. Se riusciamo a mentenerci nell'amore in questo luogo, nonostante i mille ostacoli che incontriamo, nonostante la separazione che sentiamo, nonostante l'isolamento, allora, quel,l'amore l'avremo conquistato per l'eternità, quella compassione sarà veramente parte integrante della nostra anima, ovunque andremo. Questa è la grande opportunità che abbiamo, ci possiamo mettere mille vite o anche più, ma questo è la cosa più meravigliosa che veniamo a fare qui, è una scuola intensa di purificazione e trasformazione, dalla quale è impossibile tornare indietro, qualunque strada scelga l'anima dopo.

 

Nel flusso vieni a fare una scelta. Nessuno ha detto che sarebbe stato facile, la posta in gioco è alta e va conquistata con il sudore e la fatica, certo, ma è qui che si trova il campo di gioco. Nel flusso SCEGLI tu..... cosa prendere, quando prenderlo e quando lasciarlo andare. Abbracciare quel dolore che è una parte meravigliosa di te. Riconoscere il ciclo di vita e di morte è fondamentale, altrimenti, rischiamo di rimanere attaccati un'eternità a un qualcosa di effimero ed illusorio. Nel momento in cui riconosci che sei solo TU a scegliere, ti riprendi il potere di cambiare la tua vita, quando e come vuoi, lasci andare le colpe e gli obblighi, anche questi li scegli tu in base alle tue credenze, alle tue necessità e ai tuoi bisogni. Non esiste il giusto e lo sbagliato, esiste l'esperienza, esiste il non giudizio, l'Amore non giudica, l'Amore accoglie e trasforma, accetta e ama....nutre....crea....dà vita.

 

Oggi hai la possibilità di riprenderti la tua vita in mano....affrontando el paure, accettando ogni parte del processo, senza giudizio, accettando che il dolore fa parte di questa esperienza e anche tutta la gamma di emozioni che ne conseguono...bellissime opportunità per andare in profondità, nell'abisso di noi stessi, come nell'Oceano, esiste un Mondo incantato pronto a emergere.

 

SIamo liberi di credere e scegliere ciò che vogliamo, anche gli obblighi e i doveri più pesanti, l'Anima ha bisogno di ogni parte del processo, fondamentale per la sua crescita.

 

Grazie di esistere.....solo sii consapevole di ciò che scegli....e diventerai padrone di tutto il Cosmo che vive in te.

 

In Lak Ech!

 

Ollin

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Shakila (lunedì, 24 aprile 2017 20:15)

    Grazie,Grazie,Grazie........
    le parole ora sono poche,vorrei dire di più....... ma ho solo voglia di sentire e di nutrirmi di questa carezza che sente ora il mio cuore.....