RITUALE DI PRIMAVERA

E’ finalmente arrivata...scalda i cuori e ravviva le dolci passioni, fa uscire di casa, fa scoprire e incontrare situazioni nuove, fa anche innamorare....e ocn tutte queste novità, dopo un inverno di riflessione e lavoro interiore, bisogna celebrare!

Un piccolo rituale all’aria aperta per ricevere questo nuovo ciclo è semplice  coerente, se non fosse possibile all’aria aperta allora in casa andrà bene, l’importante è che il Sole faccia da protagonista... è lui il Re che torna a scaldarci la vita, lo Spirito e le cellule che si riattivano ritrovando il suo calore.

 

Un’offerta: fiori, frutta, incenso, un piccolo altare a piacere. Create un cerchio con cristalli o fiori o frutta e al centro mettete una candela di un colore vivo (consiglio rossa o altro va bene).

 

In un foglietto di carta scrivete la vostra intenzione: dove volete portare luce nella vostra vita? dove volete portare coraggio? cosa volete raggiungere? o lasciar andare? o trasformare? ricordatevi che le parole sono come la parola, un potere magico molto potente, soprattutto quando l’intenzione è chiara e pura. Chiudere il foglietto in tre parti, sedersi di fronte al vostro piccolo cerchio di offerta, accendere la candela e un incenso: portare il foglietto al cuore, occhi chiusi, invocate, secondo la vostra credenza, Madre Terra, osservate come la Grande Madre vi avvolge completamente, recitate tre volte la vostra richiesta con il vostro nome e cognome e tre volte grazie. Aggiungete “ Se il Piano Divino lo consente che così è e così sia” Ringraziate l’esistenza per questo regalo, visualizzate ciò che avete chiesto come se già fosse votro, come se già stesse succedendo. Ricordate che potete chiedere solo per voi e non influenzare altri cammini o persone..la via migliore è potenziare noi stessi per poter affrontare ciò che viene, siano esse situazioni, paure, malattie ecc.

 

Rimanete in ricezione qualche minuto. Poi aprite gli occhi e bruciate il foglietto sulla candela, chiedendo al fuoco di creare movimento e azione nella vostra richiesta. Ringraziate.

 

Francesca O.V.