COSA FARE IN QUESTI GIORNI POST ECLISSI

Stiamo vivendo giorni molto duri, energeticamente il flusso sta muovendo situazioni molto profonde, molto antiche, i famosi nodi vengono al pettine.... ci siamo finalmente arrivati. L’energia non agisce mai contro di noi ma, sapendola riconoscere, troveremo il modo di usarla a nostro favore.

 

Finalmente in questa confusione spirituale e materiale in cui ci troviamo, ci viene richiesto di diventare i comandanti della nostra nave/vita, per farlo ci dobbiamo prendere la responsabilità di tutto ciò che siamo, che ci piaccia o no. E proprio per questo esce tutta la melma che deve essere sanata e se continuiamo a non voler vedere il suo risultato, ora, si manifesta nel corpo, l’ultimo livello di manifestazione dle conflitto, con dolori, febbri, malattie ecc.

 

Siamo arrivati qui per vivere tutto questo, come possiamo e con gli strumenti che abbiamo, più strumenti permettono di approcciare il problema sotto diversi aspetti, ma la consapevolezza che ci è permessa in questi giorni è ciò che di più prezioso ci possa regalare l’Universo. Possiamo, finalmente, liberare nodi karmici cruciali, situazioni che si ripetono o si sono ripetute portando sofferenza, oggi possiamo comprenderle, trasformarle e lasciarle andare con conseguente purificazione fisica, che permette di liberare qualunque traccia di quel nodo.

 

Dobbiamo però sapere cosa fare e qui alcuni consigli per questi giorni per chi non l’avesse ancora fatto:

 

- Purificazione significa pulire emozioni, credenze, corpo: consiglio di fare almeno un giorno di digiuno, bagni di pulizia energetica, massaggi, purificazione di intestino e colon con qualche giorno di solo verdura, passati, creme di legumi. Stiamo leggeri, abbiamo bisogno della nostra energia disponibile per il lavoro interiore che ci viene richiesto.

 

- Purificare le nostre emozioni, lasciarle uscire, smettere di trattenerle, dimostriamo ciò che sentiamo, se abbiamo emozioni negative possiamo scriverle e scaricarle  in modo da non ferire gli altri che finalmente, non c’entrano nulla. Ognuno è nel proprio processo, ognuno come può, offendere e fare la guerra non serve a molto, trovo sia uno spreco di energia, ma chi ne avesse bisogno..avanti con tutt ele conseguenze del caso. Il miglior modo di guarire le nostre emozioni forti e negative è di scriverle nelle famose, per chi mi conosce, lettere di lamentele, in un foglio scrivo e “vomito” tutto ciò che ho dentro di negativo, alla fine faccio una bella croce su tutto ciò che ho scritto e lo brucio.

 

- Purificare la nostra mente: osserviamo che ciò che abbiamo creduto fin’oggi può essere messo in discussione, potrebbe essere diverso da come ci siamo convinti. Ricordiamoci che le convinzioni eccessive possono creare le gabbie più grandi. Nel tempo, con i viaggi, ho visto che ciò che facciamo qui con gran convinzione, viene fatta, in altri luoghi, esattamente al contrario e funziona lo stesso! Proviamo a metterci in discussione, mettere in dubbio alcuni punti a cui ci aggrappiamo per insicurezza, mettere in dubbio significa valutare anche altri punti di vista per alleggerire la rigidità che, spesso, ci accompagna. Apriamoci al Mondo.

E’ tempo di trasformare alcune parti di noi per stare meglio...nessuno si illuminerà... ma almeno vivremo la vita in modo più leggero e felice.

 

Buona purificazione a tutti.

 

Francesca Ollin Vannini

Scrivi commento

Commenti: 0