ANIME EVOLUTE - I BAMBINI SPECIALI DELLA NUOVA TERRA

Tutti i bambini sono speciali e come sempre dico, è importante riconoscerli come anime evolute che ci possono insegnare moltissimo, in uno scambio alla pari. I bambini ci trasmettono allegria e gioia, vedono il Mondo con occhi nuovi, con speranza e positività. I bambini sono la nostra gioia, il nostro alimento che ci permette di crescere ed evolvere, sono il risultato di anni di evoluzione umana e possono apportare una crescita infinita a qualunque adulto che entri in contatto con loro e che li veda come anime evolute che sono e non come semplici bambini.

 

Dagli anni ’70 in poi, si sono incarnate anime che sono state definite con diverse “etichette” e che ora sono persone adulte. Questi sono il risultato dell’entrata nella nuova Era, come dicevano i Maya, la rottura con il passato che si è raggiunta piano piano fino al grande taglio del 2012 e che sta provocando un cambiamento globale anche nel sentire delle persone, nella ricerca personale, nella sperimentazione di nuovi stati di coscienza, nuovi per noi, ma non per le popolazioni antiche.

 

Questi bambini sono stati definiti “indaco”, “arcobaleno”, “cristallo”, “diamante”, hanno caratteristiche diverse in base alla frequenza energetica del periodo in cui sono nati, sono precursori di un cambiamento che sta avvenendo e avverrà, sono anche chiamati “bambini delle stelle”, nonostante tutti veniamo dalle stelle, ma con diverse storie animiche. Loro sono perlopiù anime nuove, soprattutto quelli degli ultimi anni, anime che non si sono mai incarnate sulla Terra. Immaginatevi dunque, le difficoltà che possono incontrare se non vengono supportati fin da subito da genitori consapevoli ed educatori altrettanto aperti a certi temi.

 

Questi bambini vengono a trasformare il Pianeta con la loro forma di essere, sensibile, psichica, diversa… questi bambini sono coloro di cui dobbiamo prenderci cura e che ci dicono di cambiare, di trasformare ciò che non dà più risultati, ciò che non serve più. I tempi cambiano e noi con loro, la consapevolezza cambia e i termini con cui ci relazioniamo, con cui studiamo, con sui cresciamo, devono stare al passo con i tempi e se così non è, semplicemente si lascia spazio al cambiamento, all’innovazione, all’espansione di una nuova visione delle cose.

 

I bambini di questo tipo vengono a mettere a dura prova anche i genitori che li ricevono. Questo significa che non necessariamente i genitori sono dello stesso tipo animico del bambino, ma sicuramente, sono pronti per fare un salto evolutivo tale, da poter stare al passo con queste anime evolute.

 

Sempre più casi di bambini etichettati con problematiche psichiche e/o comportamentali, con ulteriore difficoltà per i genitori che si devono occupare di trovare soluzioni, accudendo a medici che non hanno strumenti utili per comprendere e per captare l’eccessiva sensibilità che, in qualche modo, porta a una maggior presa di coscienza che è la ragione per cui questi bambini vengono ad abitare la Terra. 

 

Le anime che si incarnano oggi, sono quasi tutte anime nuove, hanno già integrato il cambiamento che stiamo vivendo, la nuova visione e non possono essere trattati come gli altri. Per fortuna vi sono persone che si occupano di questi casi in modo “alternativo” a ciò che si è sempre fatto, medici antroposofi, operatori logopedisti ed educatori, che si dedicano a seguire questi bimbi, dandogli ciò che veramente hanno bisogno, facendogli sviluppare ed esprimere la loro sensibilità in altri modi, con risultati ottimi e concreti.

 

Questo articolo è una chiamata ad abolire le etichette di qualunque tipo e di concretizzare un intento, che possa concretamente far avvenire questo cambiamento, dando la possibilità a questi nuovi meravigliosi esseri di vivere la loro sensibilità e sviluppare le loro doti. 

 

Ho il desiderio di creare una rete a livello nazionale di operatori del settore, medici e genitori, di appassionati del tema e di chi ha voglia di aiutare sotto questo punto di vista che vi ho esposto. Insieme possiamo fare la differenza, insieme possiamo iniziare a cambiare le cose. Un punto d’incontro, concreto, reale, che aiuti all’integrazione e risoluzione tutti questi casi, con la sensibilità e gli strumenti adeguati.

 

Chiunque si ritenesse interessato a questo argomento, o fosse parte presa in causa, o già stia lavorando a queste problematiche, vi prego di contattarmi. Mi metto a disposizione per creare il contatto tra le persone interessate. Semi di Luce Blu nasce proprio per aiutare chi si sente diverso, a integrarsi in questo meraviglioso Pianeta… ma anche chi si sente “normale” e abbia voglia di accedere a strumenti e tecnologie un pò…”diverse” ma pur sempre efficaci.

 

Francesca Ollin Vannini